logo Venice Airport
Registrazione   |  Login
 

SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVE SAVESAVE SAVE SAVE SAVE


 

 

È possibile che in un luogo come l’aeroporto, punto di passaggio di considerevoli flussi di persone tra passeggeri ed operatori, possano accadere situazioni di emergenza. In questi casi, il numero degli operatori aeroportuali di turno potrebbe non risultare sufficiente sia per ricoprire il loro ruolo lavorativo sia per gestire le difficoltà conseguite da casi imprevisti particolarmente critici. È proprio durante queste dinamiche che la figura del volontario diventa fondamentale.


CHI È IL VOLONTARIO?

Nel contesto del nostro piano di emergenza si intende per “volontario” un operatore aeroportuale interessato ad aderire, nel proprio tempo libero, al gruppo volontari per l’emergenza con lo scopo di fornire assistenza ai passeggeri e ai familiari/amici in caso di incidente aeronautico e/o come supporto ai colleghi già presenti in servizio. L’aeroporto Marco Polo di Venezia ha dunque puntato a formare un gruppo di volontari e ad oggi gli operatori aeroportuali iscritti sono più di 100, tutti appartenenti a settori diversi. L’intervento del gruppo di volontari è necessario per: collaborare con i colleghi riuscendo a far mantenere loro la stessa capacità operativa; rispondere al meglio ai bisogni delle persone vittime di un incidente; fornire assistenza ai familiari e rispondere all’emergenza lavorando in team in modo sinergico.


LA PROCEDURA IN CASO DI EMERGENZA

Il volontario, una volta iscritto, potrà essere convocato con una chiamata per tutti i casi che lo prevedono.

In caso di incidente (attivazione PEA) e conseguente apertura delle sale, il partecipante verrà contattato tramite il sistema di allertamento. In caso di mal funzionamento di quest’ultimo, l’avviso di chiamata per emergenza verrà inoltrato tramite un messaggio sms.

Una volta ricevuto il messaggio il volontario potrà decidere se dare la sua disponibilità o meno, non è obbligato a rispondere positivamente alla convocazione.

Tutti i volontari che avranno aderito, dovranno presentarsi in aeroporto forniti del proprio tesserino aeroportuale e dirigersi autonomamente al punto di raccolta comunicato. Tutti i volontari verranno suddivisi in squadre che si turneranno durante tutto il corso dell’evento critico, espletando le mansioni previste nelle sale di assistenza.


OPPORTUNITÀ E FORMAZIONE

SAVE s.p.a., in collaborazione con la onlus Mayday Italia organizza dei corsi di formazione sugli strumenti di gestione emergenze per tutti i volontari iscritti al fine di fornire loro una preparazione adeguata. L’obiettivo generale del corso, infatti, è quello di mitigare l’impatto di un evento critico e di situazioni ad alto livello di stress.  Attraverso questi corsi, inoltre, è possibile fornire gli strumenti utili a tutelare lo stato di salute psico-fisico del Volontario e quello dei colleghi al fine di evitare lo sviluppo di disturbi post-traumatici. Una buona preparazione nella gestione delle emergenze in “tempo di pace” è finalizzata a fare la differenza durante la gestione dell’evento critico.


MODALITÀ D’ISCRIZIONE

Per aderire al gruppo è sufficiente compilare il form d’iscrizione disponibile al seguente link:

 

ISCRIVITI QUI

 

I dati verranno poi registrati nel sistema di allertamento. Per qualsiasi altra informazione riguardante il gruppo volontari è possibile scrivere un’email al seguente indirizzo: sgiordani@veniceairport.it.






 
     
 
> Privacy policy ® 2011 SAVE S.p.a.  V.le G. Galilei 30/1 - 30173 Tessera (VE) - Italy - Tel. (+39) 041 2606111 - Fax (+39) 041 2606260 <
> Registro Imprese Venezia / C.F. / P.IVA IT 02193960271 - Cap Sociale € 35.971.000,00 i.v. <